Aiutaci con il tuo 5x1000! Codice fiscale: 97453580157


Corsi per Mediatori Artistico Culturali

L’Associazione Amici del FAI propone dei corsi di formazione sulla storia e l’arte locale rivolti prevalentemente ai cittadini di origine straniera. L’obiettivo è preparare delle persone che sappiano comunicare quanto appreso ai propri connazionali, con un’azione di mediazione linguistico/culturale. La metodologia didattica è stata studiata da una Commissione Scientifica che ha individuato un format preciso: l’alternanza di lezioni in aula e di visite guidate sul territorio; l’utilizzo di metodologie attive per sollecitare il confronto tra partecipanti e la sperimentazione dei corsisti in prima persona nella conduzione di gruppi in lingua, anche durante la Giornata FAI di Primavera.

I corsi non formano  guide turistiche ma delle figure che l’Associazione chiama Mediatori Artistico Culturali, ovvero dei facilitatori capaci di trasmettere il proprio interesse e le conoscenze apprese al corso ai propri connazionali, conducendoli in percorsi guidati nella propria lingua madre. I Mediatori non si limitano alla traduzione linguistica ma svolgono un’importante funzione di interpretazione culturale.



 

Per il bando con le informazioni del corso di RAVENNA clicca qui.

Per scaricare il modulo d’iscrizione del corso di RAVENNA clicca qui.

Per scaricare il moudulo d’iscrizione del corso di MILANO  clicca qui.

Per leggere il bando con le informazioni sul corso di MILANO  clicca qui.

Per scaricare il modulo d’iscrizione del corso di BRESCIA  clicca qui.

Per leggere il bando con le informazioni sul corso di BRESCIA  clicca qui.

Per scaricare il modulo d’iscrizione del corso di BOLOGNA clicca qui

Per scaricare il bando con le informazioni sul corso di BOLOGNA clicca qui

Per maggiori informazioni scrivere a: amicidelfai@fondoambiente.it o telefonare allo 02 467615348

» Continua la lettura e lascia un commento...

Sono aperte le iscrizioni per partecipare ai nuovi corsi di storia e arte del progetto “Arte un ponte tra culture” a Milano e Brescia. I corsi si rivolgono prevalentemente a cittadini di origine straniera e alternano lezioni in classe con visite guidate del territorio. Sono gratuiti e mirano a entrare in contatto con persone interessate all’arte e alla cultura che sappiano, al termine del corso, trasmettere quanto appreso ai propri connazionali.

L’Associazione Amici del FAI in collaborazione con il FAI organizza corsi di questo tipo dal 2010, nella convizione che la conoscenza del territorio possa accrescere il senso di appartenenza e favorire, attraverso un confronto reciproco, lo sviluppo di società consapevoli e integrate. Ad oggi, i corsi di “Arte, un ponte tra culture” sono stati realizzati a Brescia, Milano, Varese, Valle Camonica, Bologna, Ravenna e Napoli, trovando la partecipazione entusiasta di centianaia di persone provenienti da paesi diversi.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Terminati i corsi a Milano, Bologna, Brescia, Ravenna e Napoli ora i Mediatori Artistico Culturali si stanno dando da fare con passeggiate culturali per i propri connazionali.

A Milano, grazie al sodalizio con le Gallerie d’Italia, vengono organizzate visite guidate sia in lingua straniera che in italiano, per favorire una conoscenza della città che non sia solo funzionale ma anche storico-artistica e talvolta coniugando anche l’apprendimento della lingua italiana. Ci sono state visite gioiose di intere famiglie coinvolte, adulti e bambini, come quella organizzata dalla Scuola Ucraina di Milano, adesioni di Scuole di Italiano per Stranieri, come la Dante Alighieri,  dove si sono mescolate persone di diversa provenienza ma accomunate dalla medesima curiosità di passare un pomeriggio in un museo invece che in una aula.

I mediatori volontari dell’Associazione, per la prima volta, hanno anche organizzato  passeggiate culturali alla scoperta di Milano per una ventina di minori stranieri non accompagnati, ossia ragazzini che si trovano in Italia senza genitori né parenti. La sperimentazione ha dato un ottima risposta in termini di partecipazione: “Sono fiera di loro, dell’impegno che ci mettono e della loro curiosità” ci ha scritto Ilie Mona, mediatrice volontaria che ha seguito il progetto.

» Continua la lettura e lascia un commento...

“Mi sento italiana, bolognese, bulgara. Mi sento cittadina del mondo. Adoro questa città e adesso vorrei tanto trasmettere tutto quel che ho imparato in questo corso agli altri” ha detto Blagovesta, originaria della Bulgaria, nella Sala del Silenzio del Quartiere San Vitale di Bologna. Si è tenuta qui, sabato 9 aprile in un aula gremita di persone, la cerimonia conclusiva della seconda edizione di “Arte un ponte tra culture”, il progetto di Associazione Amici del FAI e FAI che offre corsi gratuiti sulla storia e l’arte locale indirizzati prevalentemente a cittadini di origine straniera, nell’ottica di un comune patrimonio da conoscere, amare, salvare.

Presenti alla cerimonia: Marina Forni, Presidente FAI Emilia Romagna che ha adottato il progetto portandolo a Bologna e Ravenna; Pierluigi Stefanini, Presidente Gruppo UNIPOL che (per il secondo anno) ha sostenuto l’iniziativa; Davide Conti, Assessore alla cultura del Comune di Bologna; Maria Giovanna Caccialupi, coordinatrice del progetto per l’Emilia Romagna e Milena Naldi, Presidente del Quartire San Vitale.

» Continua la lettura e lascia un commento...

E’ terminato il primo corso per Mediatori Artistico Culturali a Napoli svoltosi a Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano all’interno del progetto “Arte un Ponte tra Culture”. Grande entusiasmo e soddisfazione da parte dei 30 partecipanti provenienti da 20 paesi differenti ( Polonia, CapoVerde, Spagna, Romania, Francia, Sri Lanka, Siria, Ecuador, Guinea Bissau, Ucraina, Salvador, Bielorussia, Serbia, Russia, Guatemala, Senegal ,Polonia, Cile, Giordania, Brasile) e da parte dei docenti.

Il 26 novembre 2015 c’è stata la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione e a seguire una cena multietnica preparata da ognuno dei partecipanti, alla presenza del Dott. Antonio Denunzio, Direttore delle Gallerie d’Italia Palazzo Zevallos Stigliano, della Dott.ssa Maria Rosaria De Vitiis, Presidente FAI Campania, del Prof. Renato Ruotolo, storico dell’Arte e dal Prof. Leonardo Di Mauro, coordinatore del corso.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Il 3 dicembre è inziato il nuovo corso per Mediatori Artistico Culturali a Ravenna, nella sala del Consiglio territoriale dell’Area Darsena, indirizzato a 27  cittadini di 16 paesi differenti: Polonia, Filippine, Bolivia ,Mali, Romania, Senegal, Albania, Ucraina, Cina, Libano,Marocco, Macedonia, Costa d’Avorio, Pakistan, Camerun, Italia.

I 16 incontri svilupperanno la conoscenza della città, dalla “Ravenna città di frontiera nel cuore dell’Impero” fino ai luoghi della contemporaneità.  Le lezioni in lingua italiana saranno svolte da Alessandro Bazzocchi, Giovanni Gardini e Manuela Farneti con il coordinamento di Maria Giovanna Caccialupi, già responsabile del corso di Bologna.

Al termine del ciclo di incontri i nuovi Mediatori di Ravenna saranno chiamati a condividere quanto appreso con i propri connazionali organizzando visite gratuite in giro per la città.

I mediatori parteciperanno anche alla Giornata FAI di Primavera 2016, con l’obiettivo di coinvolgere le proprie comunità di orgine .

» Continua la lettura e lascia un commento...

Sono aperte le iscrizioni per partecipare al primo corso sulla storia e l’arte locale che si terrà a Ravenna. Come i corsi già realizzati in altre città, anche questo è gratuito e si rivolge prevalentemente a cittadini d’origine straniera interessati alle materie, al fine di diffondere tra i migranti che vivono e lavorano in città la conoscenza del patrimonio storico artistico italiano e accrescere il senso di appartenenza alla comunità. Le lezioni, in lingua italiana, si terranno il giovedì sera, dalle 18.00 alle 20.00, presso la Sala del Consiglio Territoriale dell’Area Darsena, in via Aquileia 13.

» Continua la lettura e lascia un commento...

La Presidenza FAI Emilia Romagna  in collaborazione con l’Associazione Amici del FAI e con il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, dopo la positiva esperienza dello scorso anno,  promuove un nuovo corso di formazione per Mediatori Artistico Culturali all’interno del progetto Arte un Ponte tra Culture, grazie al contributo di Unipol Gruppo Finanziario SpA.

Il corso è rivolto prevalentemente a cittadini di origine straniera che vivono e lavorano a Bologna e vuole diffondere la conoscenza del patrimonio storico artistico della città anche tra persone che arrivano da Paesi lontani. Al termine del corso, i nuovi Mediatori potranno accompagnare i propri conterranei alla scoperta di Bologna, condividendo tutto quanto appreso a lezione.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Inizia giovedì 8 ottobre 2015 il primo corso per Mediatori Artistico Culturali a Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, nella centralissima via Toledo.

Trenta giovani  provenienti da Polonia, Romania, Russia, Francia, Spagna, Ucraina, Sri Lanka, Capoverde, Senegal , Brasile, Perù , Ecuador e Guatemala si ritroveranno a seguire la prima lezione “La città di Napoli” a cura del Prof. Leonardo di Mauro, ordinario di Storia dell’architettura presso l’Università Federico II e coordinati dal dott. Antonio Ernesto Denunzio dell’Unità Beni archeologici e storico-artistici di Intesa Sanpaolo.

» Continua la lettura e lascia un commento...

E’ terminato sabato 11 aprile il primo corso di formazione sulla storia e l’arte locale dedicato ai cittadini di origine straniera con una cerimonia di grande emozione in una sala del Quartiere San Vitale a Bologna. A consegnare i diplomi ai neo Mediatori Artistico Culturali erano presenti Marina Forni, Presidente Emilia Romagna per il FAI; Marco Cammelli, Presidente della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Pierluigi Stefanini, Presidente Unipol (entrambi sponsors del corso appena terminato); Amelia Frascaroli, Assessore per le Politiche Sociali presso il Comune di Bologna; Maria Giovanna Caccialupi, responsabile del corso ed infine Milena Naldi, Presidente del Quartiere San Vitale.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Grande partecipazione giovedì 6 novembre per il secondo incontro sulla storia di Milano alle Gallerie d’Italia nell’ambito del progetto “Fame di cultura? Vieni da noi” .

Oggetto della lezione “La Milano della musica. La sua storia dal Piermarini al Beltrami”: la storia di  Piazza Scala, Galleria Vittorio Emanuele, Palazzo Marino e il Teatro alla Scala nella seconda metà dell’800, momento d’oro dell’ espansione metropolitana di Milano.

La visita alle Gallerie è iniziata con il bellissimo quadro di F. Hayez “L’ultimo abboccamento di Jacopo Foscari con la propria famiglia” (1838-1840) commissionato all’artista in occasione della visita all’Esposizione di Belle Arti di Brera dell’Imperatore Ferdinando I d’Austria disceso a Milano nel 1838 per essere incoronato con la corona ferrea di re d’Italia.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Associazione Amici del FAI, in collaborazione con il FAI – Fondo Ambiente Italiano e con Fondazione Brescia Musei, promuove un nuovo corso sulla storia e l’arte locale di Brescia rivolto prevalentemente a cittadini d’origine straniera che vivono e lavorano in città. Il corso alterna lezioni in classe, il venerdì sera dalle ore 18.00 alle ore 20.00, presso la sede della Fondazione Brescia Musei, con visite guidate del territorio il sabato pomeriggio.

Il corso inizia venerdì 21 novembre e termina entro aprile 2015. E’ gratuito, aperto fino a un massimo di 30 persone. Tutti i corsisti parteciperanno alla Giornata FAI di Primavera 2015. Le lezioni sono in lingua italiana e riguardano i principali monumenti della città e le relative testimonianze storiche e artistiche.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Dopo Brescia, Milano, Varese e Valle Camonica, anche Bologna lancia il suo primo corso di formazione sulla storia e l’arte locale dedicato prevalentemente a cittadini di origine straniera.

Il corso, fortemente voluto dal Comitato FAI Emilia Romagna,  è realizzato con la collaborazione dell’Associazione Amici del FAI, il patrocinio del Comune di Bologna – Quartiere San Vitale ed è reso possibile grazie ai contributi di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e Unipol Gruppo Finanziario SpA.

Il corso intende preparare persone che possano a loro volta guidare i propri conterranei alla scoperta della storia, della cultura e dei monumenti di Bologna, parlando anche nella propria lingua d’origine. Gli insegnanti guideranno gli studenti nelle lezioni teoriche, che si terranno i giovedì sera, dalle 18.00 alle 20.00 presso il quartiere San Vitale in violo Bolognetti 2 a Bologna, e nelle visite guidate della città.

» Continua la lettura e lascia un commento...

La seconda visita del corso dedicato alla storia e l’arte di Milano è stata nello splendido parco milanese di via Palestro. Forse uno degli angoli verdi più belli in città. Noi ci siamo andati sabato 26 ottobre, insieme a Oscar Fernandez Gandarillas e Sumila Jayasekara, entrambi Mediatori Artistico Culturali dell’Associazione Amici del FAI.

Con una passeggiata tra abeti, aceri, tigli e cedri, abbiamo scoperto un po’ più a fondo la storia di questo parco, così bello e così antico. I giardini infatti furono realizzati su un progetto dell’architetto Piermarini tra il 1782 e il 1786. L’ idea dell’architetto si ispirava ai principi illuministi di razionalizzazione dello spazio e infatti il parco venne realizzato secondo uno stile “francese”, come mostrano le aiuole e i viali alberati.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Si è svolta sabato 19 ottobre 2013, sotto un bel sole d’autunno, la prima visita del nuovo corso organizzato a Milano per cittadini di origine straniera. I partecipanti sono stati divisi in due gruppi: uno guidato da Oscar Fernandez Gandarillas e l’altro da Ana Cecilia Rivera, entrambi Mediatori Artistico Culturali Associazione Amici del FAI.

I corsisti si sono ritrovati alle ore 15.00 davanti all’ ingresso principale del Castello, sotto la Torre del Filarete. La passeggiata culturale è terminata all’Arco della Pace. Il corso alterna lezioni in classe, il giovedì sera nella sede del FAI e visite guidate del territorio, il sabato pomeriggio. Il corso è promosso dall’Associazione Amici del FAI con il contributo del Comune di Milano – Assessorato alle Politiche Sociali. E’ gratuito.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Sono 45 i partecipanti del nuovo corso sulla storia e l’arte di Milano organizzato dall’Associazione Amici del FAI in collaborazione con il FAI – Fondo Ambiente Italiano e grazie al contributo del Comune di Milano – Assessorato alle Politiche Sociali. Vengono dal Sud America, dalla Romania, dalla Russia e dall’Africa.

Il primo incontro si è tenuto giovedì 3 ottobre 2103, in Cavallerizza, ovvero la sede del FAI in via Carlo Foldi 2 a Milano, ed è stata l’occasione per conoscersi e presentare il corso, che alternerà lezioni in classe – i giovedì sera – a visite guidate della città – il sabato pomeriggio.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Comincerà giovedì 3 ottobre 2013 un nuovo corso sulla storia e l’arte di Milano dedicato ai cittadini di origine straniera che vivono e lavorano in città e agli operatori o volontari che collaborano con scuole d’italiano per stranieri o associazioni del settore.

Il corso è promosso da Associazione Amici del FAI in collaborazione con FAI e con il sostegno del Comune di Milano, assessorato Politiche Sociali. Ci saranno lezioni teoriche, il giovedì sera dalle ore 18.15 alle ore 20.15, presso la sede del FAI, in via Carlo Foldi 2 a Milano e visite pratiche sul territorio, il sabato pomeriggio. Le visite saranno a cura di alcuni Mediatori Artistico Culturali mentre le lezioni saranno gestite da alcune professoresse esperte, che hanno già tenuto un corso simile lo scorso anno: “Credo che pochi docenti abbiano avuto il privilegio di allievi tanto interessati, che studiavano ben oltre i nostri suggerimenti” aveva detto Maria Teresa Finzi, a Villa Necchi Campiglio, a proposito dei suoi studenti, 40 persone di ogni età e provenienza, unite dall’ interesse per la storia, l’arte e la conoscenza.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Sono aperte le iscrizioni per il nuovo corso sulla storia e l’arte di Milano promosso dall’ Associazione Amici del FAI con la collaborazione del FAI e il contributo del Comune di Milano – Settore Servizi per gli Adulti, l’Inclusione Sociale e l’Immigrazione. Il corso è gratuito e si rivolge ai cittadini di origine straniera e agli operatori o volontari che collaborano con scuole d’italiano per stranieri o associazioni del settore.

Il corso comincia giovedì 3 ottobre 2013 e si conclude a marzo 2014.

Solo per gli interessati (che risultano iscritti al corso) sono stati previsti altri due mesi – aprile e maggio - dedicati agli appronfondimenti.

Le lezioni – in lingua italiana – saranno a cura di docenti esperte della materia e si terranno i giovedì sera, dalle 18.15 alle 20.15,  presso la sede del FAI – Fondo Ambiente Italiano in via Carlo Foldi 2 a Milano. Le visite sul territorio saranno il sabato pomeriggio, alle 15.00 e saranno a  a cura di alcuni Mediatori Artistico Culturali.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Non si ferma l’attività degli Amici del FAI. Nemmeno di domenica. Nemmeno il 2 giugno!  L’Associazione Amici del FAI in questa giornata così importante, ha voluto proseguire con una serie di attività. E così, mentre a Milano i Mediatori Artistico Culturali erano impegnati in visite guidate (gratuite)  in russo e spagnolo e a Varese, un’altra Mediatrice Artistico Culturale accompagnava i propri concittadini in una visita guidata in tedesco, a Brescia sono stati consegnati altri attestati di partecipazione per i corsisti del mini-corso di formazione, realizzato tra aprile e maggio 2013.

» Continua la lettura e lascia un commento...

PROMOTORI E OBIETTIVI

L’Associazione Amici del FAI – Restauro Monumenti e Paesaggio Onlus, in collaborazione con il FAI – Fondo Ambiente Italiano e con Brescia Musei, grazie al contributo di Fondazione CARIPLO, promuove un corso di formazione rivolto prevalentemente a cittadini di origine straniera al fine di diffondere tra i migranti che si trovano a vivere e lavorare a Brescia la conoscenza del patrimonio storico artistico italiano, per accrescere l’appartenenza alla comunità, favorire l’integrazione e stimolare il confronto. Il corso intende preparare persone che possano a loro volta guidare i propri conterranei alla scoperta della storia, della cultura e dei monumenti di Brescia, parlando anche nella loro lingua. C’è un comune patrimonio artistico e ambientale da difendere, condividere, trasmettere ma prima di tutto conoscere, poiché non si può amare ciò che non si conosce! Le lezioni, in lingua italiana, riguardano i principali periodi storici della città e le relative testimonianze artistico-architettoniche. Gli insegnanti guideranno gli studenti nelle lezioni teoriche – che si svolgeranno in classe – e nelle visite guidate.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Si è conclusa la prima parte di “Partecipare: nuovi cittadini tra antichi e moderni patrimoni” , un progetto “straordinario” – come lo ha definito la Presidente FAI, Ilaria Borletti Buitoni, “perché tocca tanti campi: non solo la tutela del patrimonio d’arte e natura italiano, ma anche l’integrazione tra culture. Un modo davvero intelligente di affrontare i rapporti con persone spesso al centro di polemiche deteriori. Il FAI si pone in questo abito come una voce forte e civile, realizzando un progetto che ha come filo conduttore la civiltà. Lo definirei davvero un volo alto della nostra Fondazione che mi rende realmente orgogliosa”.

Sabato 17 novembre, nella prestigiosa sede di Villa Necchi Campiglio,  si è tenuta la cerimonia di consegna degli attestati a tutte le persone che hanno partecipato ai corsi di storia e arte italiana organizzati a Milano, Varese e Valle Camonica da febbraio a giugno 2012.  Per l’occasione, Villa Necchi ha accolto circa 150 persone di oltre 25 Paesi diversi, tutte accomunate dall’interesse per l’arte e dall’amore per la conoscenza. Il progetto è stato promosso dall’Associazione Amici del FAI con la collaborazione del FAI e il sostegno della Fondazione CARIPLO.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Brescia è la città che ha dato avvio ad Arte. Un ponte tra culture e che, per prima, ha attivato il corso di formazione per Mediatori Artistico Culturali.

Il corso si è svolto con la collaborazione del Centro Migranti di Brescia e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Brescia ed è stato possibile grazie ai contributi di Fondazione Comunità Bresciana, Fondazione CAB e Soroptimist Club – Brescia. Le aule per le lezioni sono state concesse dal Centro Laser Brescia.

» Continua la lettura e lascia un commento...

La realizzazione del corso a Milano rientra nel progetto “Partecipare: nuovi cittadini tra antichi e moderni patrimoni” promosso dall’Associazione Amici del FAI con il sostegno di Fondazione Cariplo. Le lezioni teoriche si sono svolte, il martedì sera, nella centralissima sede offerta da Caritas Ambrosiana mentre le visite sono state il sabato pomeriggio, con guide FAI.

Le richieste di partecipazione al corso sono state oltre 200, ecco perché l’Associazione ha deciso di ammettere 41 corsisti anziché i 30 originariamente previsti.

» Continua la lettura e lascia un commento...

La realizzazione di un corso base di formazione per Mediatori Artistico Culturali a Varese rientra nel progetto “Partecipare: nuovi cittadini tra antichi e moderni patrimoni” attivato con il sostegno di Fondazione Cariplo.

A Varese le lezioni si sono tenute nell’aula offerta dal FAI – Fondo Ambiente Italiano a Villa e Collezione Panza, il sabato. Come per Brescia e Milano, alle lezioni teoriche si sono alternate alle visite guidate sul territorio.

» Continua la lettura e lascia un commento...

Grazie al progetto “Partecipare: nuovi cittadini tra antichi e moderni patrimoni” l’Associazione Amici del FAI con la collaborazione del FAI e il sostegno di Fondazione Cariplo, ha promosso la realizzazione di un corso di formazione per mediatori artistico culturali nel distretto della Valle Camonica.

Al corso hanno partecipato 24 persone di 12 nazionalità diverse. Le lezioni del corso si sono tenute il sabato mattina in un’aula del Palazzo della Cultura di Breno, mentre le uscite guidate sono state fatte i sabati pomeriggio successivi alle lezioni.

» Continua la lettura e lascia un commento...