Brescia, nuovi mediatori d’arte e cultura

Non si ferma l’attività degli Amici del FAI. Nemmeno di domenica. Nemmeno il 2 giugno!  L’Associazione Amici del FAI in questa giornata così importante, ha voluto proseguire con una serie di attività. E così, mentre a Milano i Mediatori Artistico Culturali erano impegnati in visite guidate (gratuite)  in russo e spagnolo e a Varese, un’altra Mediatrice Artistico Culturale accompagnava i propri concittadini in una visita guidata in tedesco, a Brescia sono stati consegnati altri attestati di partecipazione per i corsisti del mini-corso di formazione, realizzato tra aprile e maggio 2013.

Il corso non forma guide turistiche – ha ricordato Giosi Archetti, presidente Associazione Amici del FAI – “ma figure in grado di trasmettere il proprio interesse e le conoscenze apprese al corso ai propri connazionali, conducendoli in percorsi guidati nella propria lingua madre. I Mediatori non si limitano alla traduzione linguistica, ma svolgono un’importante funzione di interpretazione culturale”.

La cerimonia si è tenuta al Museo di Santa Giulia. Gli attestati “non hanno valore legale, ma hanno un grande valore simbolico e culturale” ha aggiunto la Presidente.  Il mini-corso organizzato a Brescia rientra nel progetto “Partecipare: nuovi cittadini tra antichi e moderni patrimoni” promosso da Associazione Amici del FAI in collaborazione con FAI e con il sostegno di Fondazione Cariplo.

Al corso hanno partecipato 26 persone di 17 nazionalità differenti. E’ stato organizzato in collaborazione con Brescia Musei, che ha ospitato anche le lezioni presso la propria struttura.

A fine settembre 2013, grazie a una collaborazione con il Comune di Milano, partirà un nuovo corso sulla storia e l’arte a Milano, dedicato prevalentemente a cittadini di origine straniera. A breve tutte le informazioni.