Si è conclusa con successo la ventesima edizione della Giornata FAI, svoltasi quest’anno il 24 e 25 marzo 2012.  Trenta le città coinvolte nel progetto Arte un ponte tra culture. Dalle Alpi fino al mare, lo Stivale ha raccontato la cultura italiana in moltissime lingue: dall’arabo al cinese, dal rumeno allo spagnolo, cingalese, tedesco, portoghese, russo, francese, inglese, wolof, albanese, hindu… .

Arte un ponte tra culture è l’iniziativa nata a Brescia nel 2008 con l’intento di favorire, attraverso l’arte, lo scambio e l’interazione tra i migranti e i cittadini che vivono nelle nostre città. L’Arte come ponte tra culture, appunto. Ed è proprio a Brescia che Arte un ponte tra culture ha avuto il maggior successo e – come confermato dalla delegazione FAI bresciana – la presenza dei Mediatori Artistico Culturali è stata decisiva nell’accoglienza delle oltre 1000 persone che hanno visitato il Palazzo del Broletto, dove erano state programmate le visite guidate in lingua.

Le guide – tutti ex partecipanti del corso di formazione per Mediatori Artistico Culturali sperimentato a Brescia nel 2010 – hanno accompagnato i visitatori in visite guidate in lingua e italiano.

Proprio seguendo l’esempio di Brescia, quest’anno, l’Associazione Amici del FAI in collaborazione con il FAI e grazie anche al contributo di Fondazione Cariplo,  sta realizzando il progetto Partecipare: nuovi cittadini tra antichi e moderni patrimoni volto alla realizzazione di corsi di storia dell’arte italiana per cittadini di origine straniera. I corsi sono in fase di realizzazione nelle città di Milano, Varese e distretto della Valle Camonica e coinvolgono 100 persone di oltre 30 nazionalità diverse. L’obiettivo è formare dei Mediatori Artistico Culturali capaci di coinvolgere quante più persone possibili nella conoscenza del patrimonio artistico e culturale italiano.

In queste tre città, durante la Giornata FAI, sono stati proprio i partecipanti del corso a fare da guide in lingua ai tanti visitatori: 150 persone a Milano presso la biblioteca Sormani, 150 a Varese presso Villa e Collezione Panza, 100 in Valle Camonica al Tempio di Minerva.

Arte ponte tra culture non è limitato alla regione Lombardia. Quest’anno, grazie all’impegno delle delegazioni FAI, in 30 città italiane la cultura è stata raccontata in tante lingue diverse: da Alessandria a Vercelli, Trapani, Bolzano, Vicenza, Umbertide, Pietrasanta e molte altre ancora. L’Associazione - anche tramite questa pagina - desidera ringraziare tutti, mediatori e delegazioni per l’impegno e l’interesse dimostrato in questo progetto.

Guarda la galleria fotografica

Varese, Villa Panza Varese, Villa Panza

Milano, palazzo Sormani Milano, palazzo Sormani

Brescia, palazzo del Broletto Brescia, palazzo del Broletto