L’Associazione Amici del FAI e la delegazione FAI locale hanno organizzato a Brescia la prima Giornata FAI in lingua per stranieri. L’Associazione ha promosso visite guidate in italiano e nelle lingue delle comunità più rappresentative della città: inglese, francese, albanese, arabo, ucraino e cinese. I visitatori – circa 300 nel weekend del 4 e 5 aprile 2008 – hanno percorso e scoperto le tre piazze principali della città, cuore del centro storico.

La prima edizione delle Giornate FAI di Primavera in lingua a Brescia è stata organizzata con la collaborazione del Comune di Brescia, delle ACLI, del Centro Migranti e con il contributo dell’Associazione Industriale Bresciana e della Fondazione CAB.

Per realizzare il progetto e quindi organizzare le visite guidate in lingua, gli Amici del FAI hanno coinvolto varie associazioni che si occupano di integrazione e associazioni di immigrati; hanno quindi identificato dei percorsi significativi ed è stata predisposta la formazione ad hoc di persone che l’Associazione chiama Mediatori Artistico Culturali, inseriti nella Comunità d’origine e in grado di condurre visite guidate nella propria lingua madre.

L’interesse delle comunità migranti è stato ampiamente confermato dal numero dei partecipanti all’iniziativa nelle varie città ma anche, e soprattutto, dalla richiesta degli stessi di promuovere attività similari, come corsi di formazione o altre visite guidate in lingua, oltre all’appuntamento di Giornata FAI della Primavera.